Paolo
Morel

Un imprenditore in politica

  • Libertà
  • Trasparenza
  • Lealtà
  • Responsabilità individuale
  • Pragmatismo
  • Indipendenza
Paolo Morel - Biasca
PER COSA MI BATTO

Valori

Freedom - Politician X Webflow Template

Libertà

Lorem ipsum dolor sit amet consectetur adipiscing elit odio sem quisque cras arcu mi gravida

Innovation - Politician X Webflow Template

Transparenza

Lorem ipsum dolor sit amet consectetur adipiscing elit odio sem quisque cras arcu mi gravida

Hard Work - Politician X Webflow Template

Lealtà

Lorem ipsum dolor sit amet consectetur adipiscing elit odio sem quisque cras arcu mi gravida

Innovation - Politician X Webflow Template

Responsabilità individuale

Lorem ipsum dolor sit amet consectetur adipiscing elit odio sem quisque cras arcu mi gravida

Care And Passion - Politician X Webflow Template

Pragmatismo

Lorem ipsum dolor sit amet consectetur adipiscing elit odio sem quisque cras arcu mi gravida

Care And Passion - Politician X Webflow Template

Indipendenza

Lorem ipsum dolor sit amet consectetur adipiscing elit odio sem quisque cras arcu mi gravida

Paolo Morel - Airolo
Paolo Morel - Mendrisio
Biografia

Infanzia

Sono nato alla clinica Sant’Anna di Lugano il 2 aprile 1968: alla radio suonava “Lady Madonna” dei Beatles, nella sale debuttava “2001: Odissea nello spazio” e qualche settimana più tardi il mondo avrebbe fatto la conoscenza del maggio francese.

Ho frequentato le scuole elementari a Breganzona, le medie all’Istituto Elvetico (Salesiano) di Lugano e in seguito il Liceo Economico. Fin da giovanissimo vivo l’esperienza scoutistica che prosegue fino all'università e da cui ancora oggi traggo importanti insegnamenti: il rispetto delle regole, il vivere in natura, la lealtà e la volontà di “lasciare il mondo un po’ migliore di come lo abbiamo trovato” (Robert Baden Powell, fondatore del movimento scout).

Formazione

Nel 1987 mi trasferisco a Berna per frequentare la Facoltà di Economia e due anni più tardi sono a Neuchâtel per completare il mio percorso universitario con un Master of Science in Economia Aziendale con opzione in gestione finanziaria.    

Ancora studente a Neuchâtel, insieme ad un gruppo di 8 compagni/amici, creo da un foglio bianco la “Junior Enterprise” dell’ateneo castellano: un'associazione nata con l’obiettivo di creare un ponte tra teoria e pratica, tra Università e mondo del lavoro. Questa esperienza è stata un momento decisivo nella mia vita, un vero trampolino di lancio nel mondo dell'imprenditoria, che mi ha permesso di stringere amicizie indimenticabili vive ancora oggi.    

Dalla formazione universitaria a quella militare: nel 1993 frequento la scuola ufficiali, arrivando fino al grado di Primo Tenente (Ufficiale di Difesa Contraerea). L'esperienza militare mi ha insegnato tanto, sia come comandante che come individuo, spingendomi costantemente oltre i miei limiti e aiutandomi a crescere come uomo e successivamente come dirigente.  

Esperienza professionale

Finita l’università, torno in Ticino, dove nel 1992, inizio il mio percorso professionale nel settore bancario: prima in BSI, poi in UBS dove ricopro il ruolo di assistente di direzione e nel biennio 1996-1997 presso la Banca Popolare Svizzera, in veste di Responsabile del settore Clientela Individuale Privata.    

Dopo l’esperienza maturata nel settore bancario, si aprono nuovi orizzonti. Nel 1997 rilevo la GES, Global Education Services SA, una società attiva nel settore educazione e turismo. Nel 1999 l’ingresso nel settore della net economy; assumo l’incarico CFO di una startup con un progetto tecnologico innovativo: realizzare servizi fotografici a 360 gradi, sul modello in seguito adottato da Google Maps e Street View.    

Il 2002 segna un’importante svolta nella mia vita professionale, assumo infatti l’incarico di Area Manager di Fidinam & Partners, partecipata del Gruppo Fidinam. Per 7 anni sono il responsabile dello sviluppo commerciale del mercato Italia e avvio le prime attività di M&A.  

Il know-how cumulato, dapprima in banca poi in azienda ed infine nel settore fiduciario mi aiuta a prendere la decisione più importante della mia vita professionale: fondare nel 2009 PM Consulenze SA, società specializzata in consulenza fiscale, societaria e aziendale.    

Partito come unico dipendente, PM Consulenze in pochi anni si consolida sulla piazza ticinese come uno dei principali player del suo settore. Grazie ad una crescita costante e un’attenta politica di acquisizione, PM Group conta oggi 18 dipendenti, suddivisi in 4 società: PM Consulenze, Fiduciaria Fontana (Chiasso), KFB Fiduciaria e PM Revisioni.    

Da settembre 2022 sono Membro dell’Advisory Board, “Assessing the nature and impact of transnational corruption through the lens of Swiss businesses”, progetto di ricerca finanziato dal Fondo Nazionale Svizzero e condotto dall’Università della Svizzera Italiana e dall’Università di Losanna. Lo studio si focalizza sui rischi di corruzione che le imprese svizzere che operano all'estero possono incontrare nelle loro relazioni con le istituzioni pubbliche e private straniere.  

Passioni

La natura è per me una fonte inesauribile di ispirazione e bellezza. Non è un caso che tutte le mie passioni siano legate ad essa: prima gli scout, poi lo sci, che ho praticato per tanti anni. Più in età avanzata ho scoperto il golf, uno sport che mi permette di trascorrere ore immerso nel verde con gli amici o in solitudine.    

Anche la mia passione per i viaggi nasce da quella stessa voglia di scoprire sempre qualcosa di nuovo, di emozionarmi di fronte a paesaggi mozzafiato e di apprezzare appieno ogni singola esperienza umana.

Famiglia

Il 2002 è un anno indimenticabile, perché sposo Katia, la donna della mia vita. Negli anni successivi nascono Virginia e Allegra, le nostre splendide figlie: la gioia di vederle crescere insieme è stata, e continua ad essere, una delle più grandi soddisfazioni della mia vita. La famiglia è un porto sicuro nel quale approdo sempre con enorme piacere.

News e articoli

La politica deve tornare ad essere parte della soluzione

Servono politici che sappiano pensare al di là delle linee partitiche, lavorando insieme per il bene comune.

Liberi di creare il Fondo Sovrano svizzero

Un fondo sovrano ben gestito aumenterebbe il nostro profilo internazionale contribuendo così a consolidare l’influenza economica e politica della Svizzera.

Liberi di reagire autonomamente alla penuria di medicamenti

Garantire la fornitura di medicinali è una sfida complessa ma un dovere ed un'opportunità per la Svizzera.

Liberi di rilanciare il dibattito sul nucleare

Riconsiderare il nucleare non significa in alcun modo abbandonare le energie rinnovabili, ma piuttosto integrarle in un mix energetico più ampio e bilanciato.

Podcast - La Svizzera e il mondo - Millevoci, RSI

A Millevoci abbiamo affrontato le delicate questioni delle relazioni internazionali della Svizzera, dalla neutralità ai rapporti con l’UE e la Nato.